La tua casa risparmia energia e diventa di classe superiore!

isolamento termico articolo

ISOLARE TERMICAMENTE L'INVOLCRO CASA: PARETI VERTICALI, TETTI, SOLAI

L'EMANAZIONE DEL D.LGS N. 192 DEL 19 AGOSTO 2005 OBBLIGA TUTTI I PAESI DELLA COMUNITA' A PRENDERE PROVVEDIMENTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO.
FONDAMENTALMENTE SI SONO POSTI 3 OBIETTIVI:

  1. MIGLIORARE LE PRESTAZIONI ENERGETICHE DELL'EDIFICIO
  2. VALORIZZARE E INTEGRARE LE FONTI RINNOVABILI DELL'EDIFICIO
  3. CONSEGUIRE GLI OBIETTIVI PROPOSTI COL PROTOCOLLO DI KYOTO


TRA LE NOVITA', C'E' LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELLE ABITAZIONI.

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA PORTERA' EFFETTI POSITIVI SUL VALORE DI MERCATO DEGLI IMMOBILI ED INCENTIVERA' NEL MEDIO TERMINE LA RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI A BASSA PRESTAZIONE ENERGETICA AVENDO OBIETTIVI QUALI:

  • RENDERE PIU' TRASPARENTE IL MERCATO IMMOBILIARE
  • INFORMARE SUGLI IMPIANTI E POTENZIALI DI RISPARMIO ENERGETICO
  • DOCUMENTARE LO STANDARD ENERGETICO E TECNOLOGICO DELL'IMMOBILE
  • STIMOLARE I PROPRIETARI A PROCEDERE AL MIGLIORAMENTO ENERGETICO DEI LORO IMMOBILI
  • CONTRIBUIRE ALLA TUTELA AMBIENTALE

E' OPPORTUNO RICORDARE, CHE DAL 1 GENNAIO 2007 L'ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA E' OBBLIGATORIA PER ACCEDERE AGLI INCENTIVI E ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI .

I VALORI DA RISPETTARE SONO RIPORTATI IN TABELLA DOVE L'INTERA ITALIA E' STATA SUDDIVISA IN ZONE CLIMATICHE CONTRADISTINTE DA LETTERA A (ZONE CALDE) FINO ALLA F (ZONE PIU' FREDDE)

I MURI ESTERNI CON SISTEMI:
*A FACCIATA VENTILATA
*CAPPOTTO

UTTILIZZATI COME RIVESTIMENTI ESTERNI DI FACCIATE NUOVE O IN RISTRUTTURAZIONE.
OTTIMIZZA LA PRESTAZIONE TERMICA DELL'EDIFICIO RIDUCENDO I CONSUMI ENERGETICI ANCHE OLTRE IL 30% E PROTEGGONO LE PARETI ESTERNE DALL'AGGRESSIONE DEGLI AGENTI ATMOSFERICI E DAGLI SBALZI DI TEMPERATURA.
CONTRASTA LA FORMAZIONE DI CONDENZA E MUFFE SULLE SUPERFICI INTERNE DELLE PARETI.
RIDUCE L'UTILIZZO DEL RISCALDAMENTO INVERNALE E DAL CONDIZIONAMENTO ESTIVO CON NOTEVOLE RISPARMIO ED UNA RIDUZIONE DI EMMISSIONI DELL'INQUINAMENTO AUMENTANDO IL CONFORT ABITATIVO.

LA DOVE NON SI PUO' INTERVENIRE ESTERNAMENTE PER VINCOLI ARCHITETTONICI O PAESAGISTICI, SI INTERVIENE DALL'INTERNO ANCHE IN PRESENZA DEGLI ABITANTI E SI PROPONE AMPIA GAMMA DI SISTEMI COSTRUTTIVI DI MINIMO INGOMBRO E PESO CON LA MASSIMA RAPIDITA' E GRANDE EFFICIENZA CAPACI DI ACCOGLIERE NELLE INTERCAPEDINI I MATERIALI COIBENTI COME PANNELLI IN EPS O EPS CON GRAFITE, XPS, LANE MINERALI, OVATTA DI POLIESTERE, EPS DI INSUFLAGGIO, FIBRA DI LEGNO, POLYISO ECT.

ANCHE I SOLAI VANNO ISOLATI CON ADEGUATI ISOLANTI CAPACI DI RESISTERE ALLA COMPRESSIONE MECCANICA DEL PAVIMENTO.

SVARIATI SONO I SISTEMI CHE COMPONGONO L'ISOLAMENTO DEI TETTI O TERRAZZE PIANE; INDUBBIAMENTE, I SISTEMI CHE PREVEDONO VENTILAZIONE O LAVAGGIO TERMICO SONO DA PREFERIRE. ESISTONO UNA SVARIATE SCELTA DI ACCESSORI E PRODOTTI CHE POSSONO REALIZZARE IL SISTEMA DI VENTILAZIONE.

IMPORTANTE ACCESSORIO CHE VIENE IMPIEGATO NEI TETTI, E' LA FINESTRA. VELUX , LA FINESTRA PER TETTI OFFRE AMPIA SCELTA DI MODELLI E MISURE . NUMEROSI CON I SISTEMI A SECCO, SI INTERVIENE ANCHE NEL REALIZZARE CONTROSOFFITTI, SOFFITTI ISPEZIONABILI, CONTROPARETI SU STRUTTURA E RIVESTIMENTI ISOLANTI. OTTENENDO:

  • PRESTAZIONI TERMICHE
  • ISOLAMENTO ACUSTICO
  • ESTETICA
  • FUNZIONALITA'
  • SICUREZZA
  • VERSATILITA' COSTRUTTIVA.

MATERIALI INNOVATIVI, CERTIFICATI, ECOLOGICI CON ELEVATE PRESTAZIONI. PROPONETICI I VOSTRI PROBLEMI, NOI ABBIAMO LE SOLUZIONI!

Certificazione energetica - è un attestato che attribuisce a ogni singolo edificio una specifica classe di efficienza in base alla quantità di combustibile usato all'anno per metro quadro della superficie riscaldata. Le classi energetiche entro cui vengono collocati gli edifici sono otto: dalla "A+", che identifica la casa energetica alla G, la meno virtuosa.

Certificazione Energeticacertificazione energetica

Come si determina la prestazione energetica di un edificio

La necessità di fornire un certificato di efficienza energetica per gli edifici ha determinato la definizione di procedure di calcolo codificate dalla normativa nazionale.

La necessità di fornire un certificato di efficienza energetica per gli edifici ha determinato la definizione di procedure di calcolo codificate dalla normativa nazionale. Gli edifici possono essere valutati in due modalità principali, a seconda che si tratti di costruzioni nuove o già esistenti.
Nel caso di nuove costruzioni o di edifici completamente ristrutturati, la valutazione della prestazione energetica viene effettuata "a progetto", ovvero a partire dai dati progettuali relativi alla struttura muraria dell'edificio (qual è il suo livello di isolamento termico) e al sistema impiantistico adottato.
Nel caso invece si tratti di un edificio già esistente, che va valutato per effettuare ad esempio una vendita, i metodi di calcolo sono tre e sono basati su dati derivanti da rilievi sull'edificio stesso:
1- con l'utilizzo di procedure e strumenti di rilievo utilizzati sull'edificio e sugli impianti secondo le normative tecniche di riferimento (nazionali, europee e internazionali) ;
2- per analogia con altri edifici e sistemi impiantistici costruiti nello stesso modo e nello stesso periodo in zona. Questi dati possono essere raffrontati con banche dati locali, regionali o nazionali;
3- calcolati sulla base dei principali dati climatici, tipologici, geometrici ed impiantistici.
I parametri risultanti vengono confrontati con le tabelle predisposte ed inseriti nella relazione tecnica, che verrà rilasciata al richiedente e che determina la classe energetica globale dell'edificio. Per una migliore comprensione dello stato dell'edificio e per meglio identificare le possibili aree di intervento, vengono descritte anche delle "sottoclassi" che sintetizzano i risultati dei differenti servizi energetici certificati: riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria e illuminazione.
Infine è da notare che si è ritenuto opportuno tenere conto anche degli aspetti che possono influenzare la prestazione energetica in estate: l'indicazione della qualità termica estiva dell'involucro edilizio deve quindi essere inserita negli attestati di qualificazione e certificazione energetica.